L’ultima notte al mondo di Bianca Marconero: Recensione

Cover l’ultima notte al mondo di Bianca MarconeroSono tornata e con me la recensione di: L’ultima notte al mondo, il nuovo libro, di Bianca Marconero e della novella ad esso collegata: Ed ero contentissimo.
Vi avevo già parlato della trama qui ma ecco qualche altro dettaglio: Marco Bertani ha ventitré anni e lavora come operatore per una rete televisiva (ed è fantastico :p), ha alle spalle un passato complicato e può contare solo su se stesso. Marianna, al contrario ha una vita che sembra perfetta: una famiglia, soldi e un lavoro da tirocinante in un prestigioso studio legale.
Marco ha l’idea per un programma tutto suo ma per metterlo in pratica gli servono sponsor e una conduttrice e con la sua presenza nello show Marianna risolverebbe entrambe le cose. I due, però, hanno alle spalle un passato fatto di tormenti e incomprensioni, quindi la convivenza non sarebbe per niente facile.

Ma come dice Logan: Nessuno scriverebbe canzoni d’amore se tutto filasse liscio.

Già dalle prime pagine si entra in sintonia con il protagonista. Marco è un finto duro con il cuore d’oro, con tutta la sfiga del mondo addosso, e una risposta sarcastica sulla bocca, quando non vi ha sopra le labbra di una bella ragazza, che però non richiama mai, perchè ha il cuore spezzato. Indovinate da chi? Proprio da Marianna, la quale però è innamorata di Luca, uno dei migliori amici di Marco.
Vi sembra banale? Non è così, Bianca crea dei personaggi molto realistici e dei legami complessi tra di essi, e gli da un background interessante e tutto da scoprire (per questo c’è: Ed ero contentissimo).
Mentre si legge si è avvolti da calore, dolcezza e struggimento. La storia vi farà tornare con la mente a certi “attimi perfetti” passati con gli amici: a scuola o al parchetto ma anche riflettere sulle persone che avete incontrato durane gli anni: a quelle false e a quelle senza cui non sareste come siete. Come dicevo, è molto facile affezionarsi e immedesimarsi con i personaggi.

Prezzo: Vedi su Amazon.it

La scrittura è scorrevole, vivida e dettagliata: bella la Bologna sullo sfondo, i riferimenti alle canzoni di Tiziano Ferro e ho adorato il colpo di scena tra Marco e Luca.

Come sempre, quando leggo qualcosa di suo, il romanzo finisce troppo presto avrei potuto leggere di loro per molto molto altro tempo.

Ve lo consiglio!

Io desideravo solo starti vicino. E volevo restare. Perché tra te e il resto del mondo, io avrei scelto te.

Siamo stati interrotti dalla vita e dalle scelte sbagliate. Ma ora, nella luce che cala, con un tramezzino in mano, io ho la sensazione fortissima che pure noi, dopotutto, possiamo ricominciare.

Qui il link allo store: http://amzn.to/2fzxZ4c e se non volete aspettare troppo la spedizione usate il primo mese gratis di amazon prime
Commentate facendomi sapere se lo avete letto e quanto vi è piaciuto 🙂
Buone letture!!!

2 thoughts to “L’ultima notte al mondo di Bianca Marconero: Recensione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.