Armada: il nuovo libro di Ernest Cline in uscita in Italia

Cover italiana Armada, il nuovo libro di  Ernest Cline

Lettori scopriamo insieme la data di uscita in italiano di: Armada il nuovo libro di Ernest Cline, già autore del bestseller Ready Player One.

Il libro sarà pubblicato da DeA Planeta Libri e potrà essere trovato in libreria e negli store online dal 30 ottobre, ed è in lavorazione anche il film.

Armada, come Ready Player One, è un opera soprattutto per nostalgici  degli anni ’80 e ’90 e per  nerd/videogiocatori, infatti i videogiochi hanno sempre un ruolo centrale per la storia.

Andiamo a scoprire quanto leggendo la trama:

Zack Lightman è un sognatore. Sogna un mondo un po’ più simile ai film di fantascienza e ai videogiochi che da sempre sono la sua più grande passione. Fantastica del cataclismico evento che un giorno giungerà a frantumare il monotono tran-tran della sua esistenza senza qualità. Dopotutto, sognare non ha mai fatto male a nessuno, specie quando il mondo reale si incarica di ricordarti a ogni passo quanto improbabile sia, per un ragazzo smanettone e pieno di rabbia, ritrovarsi in un futuro imminente a vestire i panni del Prescelto, l’Eroe Destinato a Salvare l’Umanità. Ma poi Zack vede il disco volante. Quel che è peggio, la strana navicella spaziale sembra uscita direttamente dal videogioco su cui lui trascorre le notti: un popolarissimo simulatore di volo online in cui i giocatori sono chiamati a difendere il pianeta Terra dalla minaccia di un’invasione aliena. No, Zack non ha perso la testa. Per quanto impossibile possa sembrare, quello che vede è fin troppo reale e le sue capacità di gamer con pochi confronti si riveleranno essenziali nella corsa globale per scongiurare la fine del mondo. Finalmente, la epica occasione che aspettava è arrivata. Ma in mezzo al terrore e all’euforia della sua nuova missione, Zack non può fare a meno di ripensare alle storie fantascientifiche con le quali è cresciuto. E di chiedersi, in un crescendo di inquietudine, se lo scenario in cui si ritrova proiettato non sia un po’ troppo familiare per non nascondere una realtà persino più inquietante e sinistra di quello che appare.

Fatemi sapere con un commento cosa ve ne pare, se lo leggerete e se vi è piaciuto Ready Player One.

Nuovo trailer italiano di: Animali Fantastici – I Crimini di Grindelwad

Warner Bros ha rilasciato il nuovo trailer di Animali Fantastici 2 – I Crimini di Grindelwad, film diretto da David Yates e tratto da una sceneggiatura di J.K. Rowling, in uscita nei cinema dal 15 novembre 2018.

Alla fine di Animali Fantastici e dove trovarli, Grindelwald viene catturato dal MACUSA grazie a Newt Scamander, ma nel nuovo film riesce a fuggire e inizia a radunare seguaci, con lo scopo di riunire i maghi purosangue per governare su tutti gli esseri non-magici. Per impedirglielo Silente recluta Newt che accetterà di aiutarlo. Si creeranno divisioni, l’amore e la lealtà verranno messi a dura prova anche tra gli amici più stretti e in famiglia, in un mondo magico sempre più minaccioso e diviso.

Nel trailer vediamo un sacco di nuovi animali fantastici e facciamo una sorprendente scoperta su NAGINI.

Vi auguro una buona visione e non dimenticatevi di lasciarmi un commento con la vostra reaction al video.

 

La profezia dell’Armadillo il trailer e i poster del film tratto dal graphic novel di Zerocalcare

Sapevate che La profezia dell’Armadillo, il graphic novel di Zerocalcare, diventerà un film? Oggi è uscito il primo trailer:

Il film è diretto da Emanuele Scaringi, con Simone Liberati nel ruolo di Zerocalcare e Pietro Castellitto in quello di  Secco.

In queste prime scene vediamo e sentiamo anche l’Armadillo. Sapete che è un attore con il costume?

Risultati immagini per poster armadillo film zerocalcare

Risultati immagini per poster armadillo film zerocalcare

 

 

 

 

 

 

 

 

Oltre al trailer c’è anche questa clip  per quelli che hanno amato i vecchi che usano il pc

 

 

Super divertente!

Il film arriverà al cinema il 13 settembre distribuito da Fandango.

Che ne pensate? Siete soddisfatti dagli attori?

Recensione: Non è detto che mi manchi di Bianca Marconero

Copertina Non è detto che mi manchiOggi vi recensisco: Non è detto che mi manchi, il nuovo libro di Bianca Marconero, già autrice di: Albion, La prima cosa bella, Un altro giorno ancora e L’ultima notte al mondo.

I protagonisti di questa nuova storia sono Fosco, un programmatore/redattore amante dei videogiochi ed Emilia, una star di Instagram. I due si conoscono nella redazione in cui lavora il ragazzo: un primo incontro comico e ricco di fraintendimenti. Come molte delle altre scene del libro.

Il resto della storia parla di amicizia, sogni da realizzare e amore e, come sempre, la scrittrice riesce a creare personaggi a cui ci si affeziona subito.

Fosco è adorabile: bello, intelligente, simpatico e pronto ad ascoltare ed ad aiutare gli altri  (per di più adora i miei stessi libri e videogiochi :P)  ma non sa decidersi tra fare ciò che gli altri ritengono giusto per lui, per non deluderli, o seguire il suo sogno, ha un senso del dovere molto grande, che però non lo porta sempre a fare le scelte più giuste per lui.

Emilia, nonostante la sua bellezza è molto fragile e insicura, perché nessuno (tranne Fosco e i suoi amici) ha mai pensato che potesse avere qualche altra capacità oltre quella di venire bene in foto,  invece è una cuoca fantastica ed un ottima amica.
Il libro è scritto con grande cura e la lettura è molto scorrevole ed appassionante con scene molto molto divertenti (soprattutto se siete un po’ nerd) seguite da litigate e da riappacificazioni romantiche e colpi di scena che sconvolgono tutto.  Tanto appassionante che alcune volte si vorrebbero prendere i protagonisti e scuoterli fino a farli rinsavire 😛 
Prezzo: EUR 8,41
Da: EUR 9,90
Questa volta, i personaggi secondari mi hanno un po’ delusa, gli shippatissimi Alice e Alessandro, non mi hanno fatto emozionare e per ora ho trovato la loro storia un po’ banale, chissà se: Le nostre prime sette volte mi farà cambiare idea.

Nonostante il libro sia stato una bella lettura, avrei preferito un  finale un po’ più strutturato e un po’ meno rapido.

A voi è piaciuto? Fatemi sapere se concordate con il mio parere e se vi siete innamorate di Fosco.

Non è detto che mi manchi: il nuovo libro di Bianca Marconero

L'immagine può contenere: testoDomani esce il nuovissimo libro di Bianca MarconeroNon è detto che m manchi ed io non vedo l’ora di iniziarlo.

La storia è molto nelle mie corde infatti il protagonista: Fosco, è programmatore con la passioni per i videogiochi e il parkour. Un tipo a cui mi sono affezionata già solo leggendo gli estratti pubblicati dalla scrittrice su facebook.

Il ragazzo lavora per una rivista specializzata che tratta di videogiochi e pensa di candidarsi per una promozione per non deludere la sua storica fidanzata: Gaia , sebbene questo significhi aumentare le ore di lavoro e abbandonare definitivamente il videogioco che sta progettando da anni. Mentre lui è alle prese con i suoi dubbi, tutta la redazione è in fermento per l’arrivo di Emilia, una modella star dei social, che collaborerà con la rivista per qualche tempo. Per Fosco la comparsa della popolarissima influencer non è altro che l’ennesima scocciatura, ma una serie di coincidenze inattese porterà i due ad avvicinarsi e a scoprire un’affinità sorprendente… Chi avrebbe mai potuto immaginare che mondi tanto diversi potessero comunicare e capirsi? Più passa il tempo e più Emilia dimostra di essere l’unica persona che sappia vedere Fosco per quello che è davvero, mentre Fosco, superando i propri pregiudizi, riesce a cogliere la vera natura di Emilia. E, per la prima volta nella loro vita, i sogni non sembrano più tanto stupidi, ma straordinariamente realizzabili.

Prezzo: EUR 8,41
Da: EUR 9,90

E per finire in bellezza anche questo romanzo sarà accompagnato da una storia extra il cui contenuto è ancora misterioso ma che ha un titolo che dice molto: Le nostre prime sette volte.

Vi auguro buona lettura. Fatemi sapere se la storia vi piace e cosa ne pensate dei protagonisti.

 

 

[Blogtour] Le quattro donne di Istanbul di Ayşe Kulin

Benvenuti all’ultima tappa del blogtour: Le quattro donne di Istanbul di Ayşe Kulin.

Ayşe Kulin è una delle autrici più amate della Turchia. Oltre ad aver firmato diversi bestseller internazionali, ha lavorato come produttrice e autrice cinematografica e televisiva.  Il suo primo libro pubblicato in Italia è: L’ultimo treno per Istanbul, vincitore del  Premio Roma.

Scopriamolo più nei dettagli:

Selva è la figlia dell’ultimo pascià ottomano della Turchia e può avere qualunque uomo desideri. Eppure ha occhi solo per Rafael Alfandari, un ragazzo ebreo, figlio del medico di corte.

Nonostante l’opposizione delle loro famiglie, che non vedono di buon occhio l’unione tra due mondi così diversi, i giovani amanti si sposano di nascosto e scappano a Parigi per farsi una nuova vita. Ma quando i nazisti occupano la Francia, la coppia in esilio imparerà sulla propria pelle che niente – né la guerra, né la politica, né la religione – può spezzare gli antichi legami di sangue. Grazie all’aiuto dei coraggiosi diplomatici turchi, infatti, organizzeranno un piano per mettere in salvo i membri della famiglia Alfandari e molti altri ebrei. Insieme, saranno costretti ad attraversare un continente in guerra, a entrare in territorio nemico e rischiare tutto nel disperato tentativo di ritrovare la libertà. Da Ankara a Parigi, dal Cairo a Berlino, L’ultimo treno per Istanbul racconta una appassionante storia d’amore e avventura, scritta da una delle autrici più famose della Turchia.

Qui potete leggere le prime pagine.

In seguito ha scritto: L’ultima famiglia di Istanbul

Prezzo: EUR 10,20
Da: EUR 12,00

19 gennaio 1995. Il corpo senza vita di Aylin Devrimel Nadowlsky Goldberg viene ritrovato nel suo giardino.
La sua scomparsa è uno shock: Aylin era una persona ammirata e piena di talento, chi può aver voluto la sua morte? Chi, fra le molte persone che ha aiutato, le poche che ha ferito, e quelle che ha abbandonato può essersi trasformato in un assassino?
Nel corso della sua vita, Aylin è stata molte cose: un’esile e timida ragazzina, una bellissima giovane donna, la sposa di un dispotico principe libico, un’ambiziosa studentessa di medicina. È stata una seduttrice, un’insegnante, una stimata psichiatra e un tenente colonnello dell’esercito americano. Ma soprattutto ha amato con tutta se stessa e ha perseguito la verità e la felicità senza arrendersi mai. Perché in ogni ruolo che si è trovata a ricoprire, Aylin ha messo il suo cuore, la sua mente, la sua anima.
Una vita straordinaria, piena di passione e di avventura, che si è conclusa troppo presto…

Potete leggerne un estratto qui.

E ora arriviamo al suo ultimo libro: Le quattro donne di Istanbul   

Prezzo: Vedi su Amazon.it

Dopo l’ascesa al potere di Hitler, Gerhard Schliemann, la moglie Elsa e i loro due figli, Peter e Susy, abbandonano la Germania per sfuggire alle persecuzioni naziste. Si rifugiano dapprima a Zurigo e poi, quando Gerhard riceve un’offerta dal Dipartimento di Medicina dell’Università di Istanbul, in Turchia. Mentre Susy e Gerhard sono affascinati dalla cultura turca e provano a integrarsi, Elsa e Peter sono invece fortemente ancorati alle origini tedesche. Nella città musulmana le nuove usanze avranno impatti fortissimi sulle loro vite, fino a ridisegnare i loro concetti di patria e appartenenza. In questa potente saga familiare, la Kulin racconta le sfide e le difficoltà di una vita in esilio, le ardue scelte di chi è costretto ad abbracciare un futuro incerto con una valigia piena di speranze. Un romanzo evocativo e commovente al tempo stesso, su un episodio poco noto, scritto con sapiente maestria dall’autrice più influente della letteratura turca.

per iniziare a leggerlo potete cliccare qui.

Che ne pensate di quest’autrice? Avete letto qualcosa di suo?

BrickHeadz, nuovi Funko e Be You di Harry Potter

Sono passati 20 anni dall’uscita del primo libro di Harry Potter e il fandom è attivo come non mai. Anche i brand si stanno reinteressando a questa saga, sfornando una sfilza di gadget uno più bello dell’altro, ve ne mostro alcuni.

Iniziamo dalla Lego che da qualche giorno ha messo in commercio i   BrickHeadz di: Harry Potter e Hedvige, Hermione, Silente e Ron.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A me piacciono moltissimo Harry e Silente, peccato che quest’ultimo sia disponibile sono nel pack con Ron.

 

 

 

 

 

 

 
 

 
 
 
 

Manca ancora un po’ a settembre ma si sa che la scelta del diario è una cosa importante. Be You  ne ha creato uno per rendere la scuola un po’ meno babbana:

Questo tipo di agende è fatta per essere personalizzabile al massimo, all’interno contiene adesivi a tema da attaccare sulla copertina o sulle pagine, porta appunti e disegni magici da colorare. Solo per maghi creativi.

 

 

Non potevo non mostrarvi i nuovi funko ispirati a: Harry Potter e la Camera dei Segreti. Ci sono Harry, Ron ed Hermione (a lezione di Erbologia), Nick-Quasi-Senza Testa, Tom Riddle, Ginny Weasley con il diario, Gilderoy Allock e il Basilisco.

 

 

 

 

 

 

Pop! Movies: Harry Potter - Gilderoy Lockhart

Pop! Movies: Harry Potter - Tom Riddle

 

 

 

 

 

 

Immagine correlataImmagine correlata

Per non parlare di questa versione super kawaii di Hagrid, ha anche la torta per il compleanno per Harry, bellissimo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Per finire la Warner Bros ha creato il braccialetto (stile Pandora) ufficiale della saga, con tanti charm per personalizzarlo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Io ho quello con i doni <3

Vi piacciono? Qual è il vostro Funko preferito? E quale sarà il prossimo gadget che comprerete/vi farete regalare?

Un altro giorno ancora di Bianca Marconero: Recensione

Cover Un altro giorno ancora di Bianca MarconeroOggi vi recensisco: Un altro giorno ancora, il libro sui cavalli di Bianca Marconero.

Rispetto agli altri suoi romanzi questo si differenzia subito per un narratore femminile: Elisa, una ragazza con la grandissima passione per l‘equitazione, che lavora sodo in un maneggio per poter comprare Sparkle, il cavallo che ha addestrato, con cui ha gareggiato nell’ultimo anno e con il quale ha una sintonia perfetta.

A rovinare i suoi sogni arriva qualcuno con più soldi: Andrea Serpieri, un ragazzo ricco del maneggio, sempre cortese e perfetto in ogni situazione, che compra il cavallo al suo posto.
Il rapporto tra i due diventa subito freddo e rancoroso, soprattutto da parte Elisa, però uno strano accordo lo trasforma in un’inaspettata amicizia e poi pian piano in una storia d’amore.

Nel libro vediamo tanti tipi “d’amore”: quello della protagonista per i cavalli e per lo sport che pratica, quello reciproco tra lei e i suoi fratelli, quello di convenienza, quello solo fisico e quello che resta tra due persone che si sono lasciate ma che pensano che forse è stato un errore.

Come sempre i personaggi sono realistici e ben riusciti con sfaccettature che li rendono molto umani, anche l’apparente robot senza sentimenti di Andrea, e non solo i due principali ma anche i tantissimi che fanno una piccola comparsa. I fratelli di Elisa sono adorabili. C’è spazio per tanti spinoff 😉  A differenza degli altri romanzi scritti da Bianca, in cui è facilissimo immedesimarsi con i personaggi, in questo non sempre sono riuscita ad entrare in sintonia con le scelte di Elisa e con il suo modo di pensare, ma è stata comunque interessante avere un parere così diverso.

Prezzo: Vedi su Amazon.it

 

 

 

 

 

 

 

 

Il libro è ricco di scene divertenti, di altre sconvolgenti (arrivate a metà libro e poi ne riparliamo), di dolcezza, di sensualità e ironia. Un mix molto ben riuscito, che rende la lettura scorrevole ed emozionante.

Un altro momento che ho adorato è quello in cui capisci veramente cosa vuol dire il titolo e così è stato anche per il racconto +1, un mini seguito per quelli a cui il romanzo principale non è bastato e con le storie di questa autrice succede sempre, si vorrebbe sempre un’altra storia ancora.

Colgo, inoltre, l’occasione per annunciarvi che tra poco, il 19 luglio, uscirà un altro libro di Bianca Marconero: Non è detto che mi manchi la storia di un nerd, di un instagirl e di sogni da realizzare. Ho letto degli estratti e ha buone probabilità di diventare uno dei mie preferiti tra quelli scritti da lei. Per ora sul podio ci sono L’ultima notte al mondo e Albion <3

Fatemi sapere se lo avete letto e come l’avete trovato. Potete anche lasciarmi nei commenti la vostra classifica dei vostri libri preferiti di Bianca Marconero.

Buone letture!

Love, Simon: la recensione del film in anteprima

Love, Simon poster filmHo visto in anteprima il film: Tuo, Simon tratto dal romanzoNon so chi sei, ma io sono qui di Becky Albertalli e diretto da Greg Berlanti, tra i cui lavori c’è quello di sceneggiatore e produttore di Dawson’s Creek, ed ecco la mia recensione.

Simon, è un ragazzo normale, con una famiglia normale e degli amici normali, ma ha un segreto: è gay.

Non è pronto a dirlo a nessuno perché ha paura, non di non essere accettato, ma dei cambiamenti che questo porterebbe nella sua vita e nelle sue relazioni con le persone.

Un giorno su un blog seguito dagli studenti della scuola compare un messaggio di un altro ragazzo, che si dichiara omosessuale, nascondendo però la sua identità con il nickname di Blue.

Simon gli inizia a scrivere, e tra i due nasce un rapporto fatto di comprensione, amicizia e sincerità, che cresce messaggio dopo messaggio e si evolve in qualcosa di più. La loro storia viene messa però in pericolo quando qualcuno pubblica tutte le loro email.

Per prima cosa, il film è abbastanza fedele al libro anche se ci sono dei cambiamenti e tagli. Il rapporto tra i due ragazzi nel libro è molto più complesso e fa capire che tra loro c’è qualcosa di vero, non stanno insieme solo perchè non hanno altre scelte. Mi è dispiaciuto che abbiano tolto la scena della maglietta del concerto era tenerissima, mentre quella nel luna park anche se diversa risulta molto bella e dolce in entrambe le versioni.

Simon e Leah nel film: Love, Simon

La pellicola è divertente, ironica e scorrevole, con qualche scena da lacrimuccia. Ha un messaggio molto positivo senza cadere nella banalità e senza voler commuovere a forza.

La parte più riuscita, che ti fa piangere dalle risate e riflettere allo stesso tempo, è quella in cui il protagonista immagina tutti i suoi amici fare coming out dichiarando alla famiglia sconvolta di essere eterosessuali.

Si entra facilmente in empatia con i personaggi, soprattutto con Simon e Leah, la sua migliore amica (interpretata dall’attrice che fa Hannah in 13 Reasons Why). Un personaggio decisamente riuscito è il Preside (Tony Hale) che da un tocco estremamente comico alle scene ambientate a scuola.

Il film oltre ad una buona sceneggiatura ha delle ambientazioni molto belle: la camera di Simon è strepitosa e una colonna sonora in tono con ogni scena.

Prezzo: EUR 14,45
Da: EUR 17,00

Durante lo spettacolo tenete gli occhi ben aperti perché ci sono un sacco di ester eggs tra cui: tanti libri young adult (per citarne due The Hate U Give e The Upside of Unrequited della Albertalli), la scrittrice che compare in una scena, citazioni di film e canzoni e non potevano mancare i riferimenti a Harry Potter.

Il film sarà al cinema dal 31 maggio.

Siete riuscito a vederlo in anteprima? Vi è piaciuto il libro? Lasciatemi un commento con il vostro parere.

Sapevate che esiste un altro romanzo ambientato nel mondo di Simon? Per ora è solo in inglese il titolo è: Leah on the Offbeat ed  incentrato sul personaggio di Leah.

Biglietti gratis per il Salone del Libro di Torino 2018

Biglietti gratuiti Salone Internazionale del Libro di TorinoNon avete ancora comprato i biglietti per il  Salone Internazionale del Libro di Torino? Ecco come averli in omaggio.

A regalare i biglietti gratuiti per la fiera del libro è Amazon basta fare una spesa di 20 euro in libri (non valgono gli ebook) dal 3 al 17 maggio 2018 e inserire il codice: SALONELIBRO al momento dell’acquisto, vi verrà mandata un email con un link per scaricarli.

Per scoprire  tutti i titoli disponibili cliccate qui: https://amzn.to/2Io57bC

Inoltre, o per consolarvi se non andate all’evento,  fino al 17 maggio c’è un altro regalo: un buono sconto di 7 euro da spendere sul sito, sempre a fronte di una spesa di 20 euro in libri.

Il Salone del Libro di Torino è in programma dal 10 al 14 maggio 2018 e il biglietto gratuito potrà essere utilizzato fino all’ultima giornata.

Ci sarete? Avete già deciso cosa comprare? Che autori incontrerete?

Io quest’anno starò a casa starò a casa 🙁 ma almeno avrò tanti nuovi libri da leggere 🙂