Macchine Mortali – L’oro dei predoni

Cover libro Macchine mortali 2 - L'oro dei predoni Avete letto il libro: Macchine Mortali di Philip Reeve, da cui da poco è stato tratto il film? Sapevate che esiste un sequel? Macchine Mortali 2 – L’oro dei predoni.

Il romanzo era già stato pubblicato nel lontano 2005 con il titolo Freya delle Lande di Ghiaccio e presto (19 marzo 2019)  Mondadori ne farà una nuova ristampa cambiando il titolo in  Macchine Mortali – L’oro dei predoni, visto anche la difficoltà di reperimento della vecchia edizione.

Per concludere la saga ci sono altri due libri e una trilogia prequel ambientata sempre nel mondo di Macchine mortali (ancora inediti in Italia).

Ecco la trama del nuovo volume:

Sono passati ormai più di due anni dalla distruzione di Londra e Tom ed Hester, ancora insieme e sempre più innamorati l’uno dell’altra, vivono solcando i cieli a bordo della Jenny Haniver e commerciando tutto ciò che trovano lungo il loro cammino. Hester si sta persino abituando alla felicità, proprio lei che per anni ha vissuto ai margini, affamata e rassegnata alla solitudine. Finalmente sembra essersi ritagliata il suo posto nel mondo, accanto al suo Tom.

Un giorno, però, dopo essere stati attaccati dallo Stormo Verde, i due precipitano nelle Lande di Ghiaccio, dove vengono soccorsi in extremis da Anchorage, una città un tempo pacifica e gloriosa ma che ora riesce a stento a sopravvivere e che si muove scivolando silenziosa come un fantasma attraverso quelle distese innevate e inospitali. Qui vengono accolti a corte da Freya Rasmussen, la giovanissima e nobile margravia della città. La ragazza, dopo la morte dei genitori a causa dell’epidemia che ha decimato la popolazione di Anchorage, ne ha assunto la guida e ha scelto di darle una nuova, spregiudicata rotta verso l’America, il continente morto. Proprio quelle terre lontane e devastate dalla Guerra dei Sessanta Minuti, dove quasi nessuno è mai riuscito a spingersi e dove si narra si trovino oasi rigogliose e lussureggianti.Macchine Mortali film

La permanenza nella città e, soprattutto, la vicinanza con Freya, con la quale condivide interessi e passioni, risveglieranno però in Tom la nostalgia per la sua vecchia vita londinese e inizieranno a creare un’incrinatura nel suo rapporto con Hester, come una crepa nel ghiaccio, molto sottile ma pronta ad allargarsi. Tanto da spingere la ragazza, furiosa per la gelosia, a prendere una decisione che rischierà di mettere in pericolo tutto ciò per cui ha lottato fino a quel momento.

La trama non mi sembra all’altezza del primo, ma voglio leggere comunque Macchine Mortali – L’oro dei predoni, perché il precedente è stato appassionante e complesso con risvolti inaspettati, niente a che vedere con il film che ha banalizzato molto la storia.

Fatemi sapere con un commento il vostro parere su queste storie. Continuerete la saga? Avete letto altri libri di Philip Reeve?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *