Recensione: Non è detto che mi manchi di Bianca Marconero

Copertina Non è detto che mi manchiOggi vi recensisco: Non è detto che mi manchi, il nuovo libro di Bianca Marconero, già autrice di: Albion, La prima cosa bella, Un altro giorno ancora e L’ultima notte al mondo.

I protagonisti di questa nuova storia sono Fosco, un programmatore/redattore amante dei videogiochi ed Emilia, una star di Instagram. I due si conoscono nella redazione in cui lavora il ragazzo: un primo incontro comico e ricco di fraintendimenti. Come molte delle altre scene del libro.

Il resto della storia parla di amicizia, sogni da realizzare e amore e, come sempre, la scrittrice riesce a creare personaggi a cui ci si affeziona subito.

Fosco è adorabile: bello, intelligente, simpatico e pronto ad ascoltare ed ad aiutare gli altri  (per di più adora i miei stessi libri e videogiochi :P)  ma non sa decidersi tra fare ciò che gli altri ritengono giusto per lui, per non deluderli, o seguire il suo sogno, ha un senso del dovere molto grande, che però non lo porta sempre a fare le scelte più giuste per lui.

Emilia, nonostante la sua bellezza è molto fragile e insicura, perché nessuno (tranne Fosco e i suoi amici) ha mai pensato che potesse avere qualche altra capacità oltre quella di venire bene in foto,  invece è una cuoca fantastica ed un ottima amica.
Il libro è scritto con grande cura e la lettura è molto scorrevole ed appassionante con scene molto molto divertenti (soprattutto se siete un po’ nerd) seguite da litigate e da riappacificazioni romantiche e colpi di scena che sconvolgono tutto.  Tanto appassionante che alcune volte si vorrebbero prendere i protagonisti e scuoterli fino a farli rinsavire 😛 
Prezzo: EUR 7,43
Da: EUR 9,90
Questa volta, i personaggi secondari mi hanno un po’ delusa, gli shippatissimi Alice e Alessandro, non mi hanno fatto emozionare e per ora ho trovato la loro storia un po’ banale, chissà se: Le nostre prime sette volte mi farà cambiare idea.

Nonostante il libro sia stato una bella lettura, avrei preferito un  finale un po’ più strutturato e un po’ meno rapido.

A voi è piaciuto? Fatemi sapere se concordate con il mio parere e se vi siete innamorate di Fosco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.