Enola Holmes: recensione

cover libro Enola Holmes Il caso del marchese scomparso di Nancy Springer

Questa è la recensione del primo libro della saga di Enola Holmes: Il caso del marchese scomparso scritta da Nancy Springer. Da questo romanzo è stato tratto un film che trovate su Netflix, vi dico subito che le due storie sono abbastanza diverse.

Quella del film è più complessa e succedono più cose, mentre quella del libro si concentra più sul personaggio di Enola.

La trama del romanzo è abbastanza semplice:

Il giorno del compleanno di Enola sua madre  scompare senza apparentemente lasciare tracce e lei vuole ritrovarla. In un primo momento non sapendo come gestire la cosa chiede aiuto ai suoi due fratelli: il famoso investigatore Sherlock Holmes e Mycroft, le cose però non si mettono bene per la ragazza perché quest’ultimo decide di metterla in collegio per fare di lei una docile signorina. Quindi non le rimane che fuggire. Sulla strada per la libertà però si imbatte in un altro caso da risolvere quello del rapimento di un giovane marchese.

I pregi di questo libro sono: di essere una storia breve, molto scorrevole, appassionate e divertente , molto adatta per i giovani lettori.

La Londra vittoriana è descritta bene, con i suoi bassifondi puzzolenti, i poveri per strada, il porto, i venditori,  gli strilloni  con i loro giornali e delinquenti e ladruncoli dietro ogni vicolo.

Enola è un personaggio  interessante: sia fragile (come ci si aspetta da una persona della sua età) ma anche forte e molto intelligente, i suoi trucchetti e travestimenti mi hanno fatto fare molte risate.

Non ci credo che lo sto per dire, ma le aggiunte fatte nel film (anche se a volte sembrano un po’ esagerate) mi sono piaciute: Henola che sa combattere, il suo rapporto con la madre, i tanti messaggi femministi (che ci sono anche nel libro ma  meno marcati) e il fattore politico dietro alla scomparsa del marchese.

Soprattutto la storia della sparizione del ragazzo la preferisco nel film, nella versione del romanzo è estremamente semplice.

Molto carino anche il finale. Sicuramente, leggerò anche i seguiti.

 

 primo libro Enola Holmes Il caso del marchese scomparso di Nancy Springer su amazon
 

Di questa storia e delle successive esistono anche le graphic novel (di Serena Blasco) con disegni molto belli e dalle tinte acquerello.

P.S. vi svelo un segreto se avete preso il libro e non vi piace la cover con il poster del film, sotto ce ne è un’altra (molto carina e che si abbina a quelle dei seguiti).

Lo avete letto? Avete preferito il libro o il film? Continuerete a seguire le storie di Enola Holmes?

 

 

 

6 thoughts to “Enola Holmes: recensione”

  1. Si è fatto bene, anche se alcune cose sono un po’ esagerate, e l’Enola del libro è più interessante, ma per il caso ho preferito decisamente il film 😉
    Grazie per il tuo parere 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *