A Babbo Morto di Zerocalcare: recensione

cover libro Zerocalcare A Babbo Morto
A Babbo Morto è il libro di Natale di Zerocalcare. Il secondo di questo 2020 (dopo Scheletri). Questa è la mia mini recensione.

Breve precisazione, come si evince dal titolo e dalla copertina, NON é una storia PER BAMBINI.

A Babbo Morto è più breve dei suoi altri libri, 80 pagine che però alternano tavole a colori  (che nonostante i soggetti richiamano Il Natale) alle sue classiche strisce in bianco e nero che risultano, più cupe.

La colorazione dei disegni è stata affidata al bravissimo Alberto Madrigal, che si è occupato anche di quella della cover. Vi piace più la variant o la versione standard?

La storia del libro è raccontata come  un fatto di cronaca, come se fosse un servizio del tg o un’inchiesta sul giornale: Babbo Natale è morto e questo porta alla luce le atroci condizioni in cui lavorano i folletti nelle sue fabbriche di giocattoli e innesca scioperi e lotte.

ZEROCALCARE A Babbo Morto cover Variant EditionNonostante il contesto fiabesco, gli elfi, le Befane, il Coniglietto Pasquale e i bastoncini di zucchero, è evidente che gli eventi che accadono nel libro sono basati su avvenimenti politico-sociali successi realmente e che la storia è una critica ad alcuni aspetti della società moderna.

L’unione di questi elementi così diversi, rende si, la storia divertente ma con una nota amara che mette il seme per riflessioni importanti e che può spingere il lettore ad informarsi se non capisce subito il riferimento.

Nonostante il volume ridotto, la storia ha una sua completezza (anche se comunque qualche pagina in più non mi sarebbe dispiaciuta) e un finale ben realizzato.

Mi è piaciuto molto e lo consiglio.

Del volume è stata realizzata anche la versione audiolibro, per Storytel, letta da  Zerocalcare, Neri Marcorè e Caterina Guzzanti, sono curiosa di sentirla.

Lo avete già letto? Vi è piaciuto? Avete preferito altri suoi libri?

 

P.S. Se sapete sferruzzare la Bao ha reso disponibile lo schema per realizzare il disegno dell’Armadillo versione natalizia, per i vostri maglioni. Geniale!

 

 libro Natale di Zerocalcare A Babbo morto su amazon

2 thoughts to “A Babbo Morto di Zerocalcare: recensione”

  1. Ammetto di non aver ancora letto niente di Zerocalcare, è uno di quegli autori che mi riprometto sempre di recuperare ma alla fine non trovo mai l’occasione adatta. Amando tutto quello che è natalizio potrebbe essere questa la volta buona 🙂
    Adoro la Bao e le sue cover, in questo caso preferisco l’originale con il suo sguardo truce da Scrooge 🙂

    1. Anche a me piace più la regular, anche se la variant era fichissima perché ha un chip musicale che suona una versione punk di jingle ball XD
      Io Zerocalcare lo consiglio sempre, ha vari libri che variano da temi più impegnati a storie più leggere e divertenti^^
      Questo potrebbe essere un volume carino per iniziare 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *