QualityLand: recensione

Qualityland. Per pessimistiQualityLand è il nuovo libro di Marc-Uwe Kling. Questa è la mia recensione.

Cose da sapere su questo libro:

  • esistono due versioni: QualityLand per ottimistiQualityLand per pessimisti (io ho preso questa), le differenze tra le due non riguardano la storia ma alcune pubblicità, notizie e commenti all’interno del libro, inoltre veicolano due messaggi differenti: in uno la tecnologia è vista in modo positivo, nell’altro il contrario.
  • da questo romanzo verrà tratta una serie TV da HBO (non vedo l’ora).

La trama:

QualityLand è un paese dove domina la qualità, e la tecnologia risolve ogni problema. Le persone,  classificate in livelli dal sistema, non devono preoccuparsi di nulla ne di cercare l’anima gemella ne di cosa comprare, perché c’è un programma informatico che pensa a tutto , che non sbaglia mai. Sembra tutto perfetto, fino a quando Peter, riceve un prodotto che è sicuro di non volere e tenta di tutto per fare un reso. Ma se Peter ha ragione, allora l’algoritmo che ha fatto in modo che gli fosse recapitato ha torto e così vengono meno le fondamenta stesse di QualityLand.

Qualityland. Per ottimisti Marc-Uwe KlingLa recensione:

QualityLand è un libro spassoso e geniale con una storia distopica  che spaventa, e fa molto riflettere, per quanto è vicina alla nostra attuale realtà. App che scelgono per te un compagno adatto, algoritmi che fanno vedere solo quello che ti piace, portandoti a pensare che solo quella sia la realtà, “consigli” per gli acquisti pilotati,  prodotti che vengono buttati e ricomprati appena hanno un malfunzionamento invece di essere riparati, analfabeti funzionali, razzisti che rispondono a commenti sul web. Agghiacciante, vero?

libro Qualityland. Per ottimisti su amazon

Il libro è scritto molto bene ed è molto piacevole, coinvolgente, scorrevole e, soprattutto, originale.

Con molte altre sottotrame che si legano a quella principale: elezioni politiche, differenze tra robot e umani, rivolte contro il sistema non convenzionali, famiglie 3.0, e riferimenti a film, serie tv, libri e altri elementi iconici della nostra realtà.

Il protagonista è uno sfigato, il classico uomo medio, con cui è semplice empatizzare, a cui capitano un sacco di avventure tragi-comiche. Aspettate di scoprire il prodotto che vuole restituire e poi ne riparliamo.

I personaggi secondari sono assurdi e spassosi.

Anche il finale è ideato con cura e conclude degnamente e in modo inaspettato  il libro.

libro Qualityland. Per pessimisti su amazon

Se vi piacciono Guida galattica, 1984, i libri di Vonnegut, gli episodi di Black Mirror e le leggi della robotica di Asimov, questo libro fa per voi.

Lo avete letto? Vi incuriosisce? Versione per ottimisti o per pessimisti?

 

 

Qui potete leggerne un estratto: https://amzn.to/2G9d9FQ

11 thoughts to “QualityLand: recensione”

  1. Ciao! L’idea delle due versioni è geniale! Probabilmente avrei scelto anche io quella per pessimisti… è la mia indole! 😂
    Mi ispira parecchio, mi piacerebbe recuperarlo prima o poi! *-*

  2. Ciao! Non conoscevo questo libro e mi hai veramente incuriosito, ovviamente nella versione per pessimisti 😉
    Ma non escluso un acquisto di entrambe così per averle tutte XD

  3. Tutti club pessimisti XD XD XD
    Io quando riapriranno le biblioteche cercherò li la versione per ottimisti, mi scoccia un po’ prendere due libri con la trama uguale, ma dall’altra parte sono veramente curiosa di vedere le pagine speciali per ottimisti, quindi spero di risolvere così o magari avere la botta di fortuna e trovarlo in un mercatino usato.
    Ti auguro buone letture!

  4. Come altri commentatori prima di me, anche io considero tremendamente intrigante l’idea delle due versioni. Sarebbe stato geniale accorparle in unico volume: incominci una versione da una parte, poi ribalti il libro e inizi quell’altra.

    1. La tua idea è fantastica, negli anni 90/primi 2000 andavano molto di moda, soprattutto nei libri per ragazze, i libri con la doppia storia, una da una parte una dall’altra.
      Altrimenti io avrei fatto tipo libro game: se sei pessimista vai alla pubblicità a pag tot se sei ottimista a quella a pag tot1.
      Ma, ovviamente, così guadagnano di più, perché ho sentito molti che hanno comprato entrambe 😛

  5. La cosa più “agghiacciante” che che sembra un vero spaccato della realtà. Non voglio sembrare una complottista XD (non lo sono, giuro!) Ma quando scrivi “algoritmi che fanno vedere solo quello che ti piace, portandoti a pensare che solo quella sia la realtà, “consigli” per gli acquisti pilotati, prodotti che vengono buttati e ricomprati appena hanno un malfunzionamento”, questo non è il furto. Questo è il qui ed ora!
    Di conseguenza non mi resta che comprare la versione per pessimisti! XD

      1. Che odio il correttore, soprattutto quando ti modifica una cosa giusta con una sbagliata – __-

        Esatto, ho scelto quelle tra le tante cose che succedono per evidenziare quanto sia simile, io sono assolutamente pro tecnologia però queste cose mi fanno pensare molto…
        Comunque, benvenuta nel club pessimisti 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *