La vita invisibile di Addie LaRue: Recensione

cover libro Schwab La vita invisibile di Addie LaRueLa vita invisibile di Addie LaRue è il nuovo libro di V.E. Schwab. In uscita oggi. Ecco la mia recensione.

Nel 1714, Adeline LaRue fa un patto con una creatura oscura, per poter essere libera. Ma che cosa significa libertà?

Come ci insegna Tremotino i patti hanno sempre un costo e vanno espressi  in modo chiaro e preciso, e lei non l’ha fatto.

Si ritrova, quindi, a poter vivere per sempre, ma anche ad essere maledetta: nessuno si ricorderà più di lei una volta che non la avrà più davanti.

Questa storia ha un grande potenziale ma non è riuscita a convincermi del tutto.

Le cose positive sono:

  • una scrittura molto bella ed intensa, senza però risultare pesante.
  • un’idea iniziale molto interessante: le regole della maledizione di Addie e gli escamotage per evitarla sono ben ideate.
  • l’amore che traspare da ogni pagina per l’arte.

Quello che invece non mi ha convinta è il fatto che non succeda molto.

Il romanzo è ambientato in varie epoche temporali diverse, che possiamo etichettare come presente e passato, la prima è la parte che mi ha convinto di meno perché mi è sembrata solo una sfilza di appuntamenti (per quanto carini) che non mi hanno lasciato molto, mentre la seconda è più interessante per gli avvenimenti storici che racconta e le personalità artistiche che la protagonista incontra.

Addie è un personaggio interessante, che deve fare scelte difficili per andare avanti.

Il suo rapporto con Henry (non vi dico chi è per non fare spoiler, anche se è facilmente intuibile, e per non levarvi uno dei pochi “colpi di scena”) per me rimane superficiale, mentre quello con L’Oscuro è più caratterizzato e intrigante.

Il finale è un po’ banale ma l’ultimissima parte lo riscatta.
Questo romanzo è stata una lettura un altalenante, piacevole ma da cui mi aspettavo molto di più.

Sarà tra le vostre prossime letture? Vi ha già conquistato? Vi piacerebbe un seguito? Qual è il vostro personaggio preferito? Avete letto altro di suo?

 libro Natale di Zerocalcare A Babbo morto su amazon

4 thoughts to “La vita invisibile di Addie LaRue: Recensione”

  1. All’inizio mi intrigava, ma leggendo le opinioni e l’anteprima ho deciso che non fa per me. Poco male, della Schwab devo ancora leggere Questo oscuro duetto, perciò non rimango a mani vuote 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *